>  Strategia 

Un progetto ampio

Il progetto Lagobianco comprende l’utilizzo delle acque nell’intera Val Poschiavo, dal Lago Bianco sul Passo del Bernina fino a Campocologno, al confine con l’Italia.

L’elemento principale del progetto è la realizzazione di una centrale elettrica con sistema di pompaggio e una potenza installata di 1.050 MW. In base al progetto, il Lago Bianco e il Lago di Poschiavo saranno collegati a un sistema idraulico per mezzo di una galleria in pressione di 18,1 chilometri e una condotta forzata di 2,4 chilometri. Il cuore del nuovo impianto sarà la centrale sotterranea che sorgerà all’interno della montagna a Camp Martin sul Lago di Poschiavo.

Il progetto prevede inoltre i lavori di rinnovo e il proseguimento d’esercizio degli impianti esistenti a Cavaglia e Robbia nell’Alta Val Poschiavo e degli impianti di Campocologno I e II nella Bassa Val Poschiavo.

Un contributo al futuro energetico

Le centrali ad accumulazione con sistema di pompaggio svolgono una funzione sempre più importante nell’ambito della rete elettrica europea. I nuovi vettori energetici - per esempio eolico e fotovoltaico - producono elettricità solo quando soffia il vento o quando splende il sole e non quando c’è la richiesta da parte dei clienti. Qui entrano in gioco le centrali ad accumulazione con sistema di pompaggio. L’energia elettrica non può essere accumulata in grandi quantità, l’acqua sì. In periodi di scarsa richiesta, le centrali ad accumulazione con sistema di pompaggio assorbono la corrente in eccesso e pompano acqua in bacini superiori. Se il fabbisogno di elettricità aumenta e/o la produzione da altre fonti scarseggia, esse sono in grado di produrre corrente con l’acqua contenuta in tali bacini.

Una produzione di energia elettrica affidabile e duratura

Con questi ampi interventi di rinnovo degli impianti esistenti Repower assicura anche in futuro una produzione di energia elettrica affidabile e duratura nella Val Poschiavo, che vanta una tradizione ultracentenaria.

Repower

Repower è attiva a livello internazionale nel settore energetico. Con sede principale a Poschiavo nel Cantone dei Grigioni (Svizzera) e oltre 100 anni di storia, la società opera su tutta la filiera elettrica, dalla produzione alla distribuzione, dal trading alla vendita. In Italia si colloca tra i maggiori player del mercato nella vendita di energia elettrica e gas naturale alle piccole e medie imprese. Repower sta inoltre implementando il nuovo settore «New Tech» per lo sviluppo di soluzioni innovative che consentano un’intelligente integrazione dei sistemi.

I principali mercati in cui Repower opera sono Svizzera (con sedi a Poschiavo, Küblis, Ilanz, Bever, Landquart, e Zurigo), Italia (Milano), Romania (Bucarest), e Repubblica Ceca (Praga).

Il gruppo è quotato alla Borsa di Zurigo.

Parco produzione Repower

Repower punta su un parco produzione tecnologicamente e geograficamente diversificato che comprende centrali idroelettriche, parchi eolici e una centrale a ciclo combinato.

In seguito all’abbandono pianificato dell’energia nucleare in Germania e alla limitazione della produzione elettrica da fonti fossili, un approvvigionamento elettrico sicuro non potrà fare a meno di nuove centrali capaci di assicurare il carico di base e di grandi unità di produzione flessibili. Repower fornirà a tale riguardo un contributo significativo con il progetto Lagobianco e la costruzione della prevista centrale con sistema di pompaggio, così come con il rinnovo degli impianti esistenti.

Centrale indroelettrica di Küblis (Svizzera).
Centrale a ciclo combinato di Teverola (Italia).
Parco eolico di Lübbenau (Germania).